Ti trovi in

Superati 10.000 Like su Facebook: La corsa continua ……

Dopo circa 10 mesi di attività dell’Associazione di Promozione Sociale “Sicurezza, Giustizia e Legalità – Osservatorio per l’Europa”, di cui mi onoro di essere il Presidente, abbiamo superato i 10.000 “Mi piace” nella nostra pagina Facebook, con un trend in continua crescita, finalizzato a diffondere il programma del nostro progetto.

Come più volte abbiamo sottolineato nei nostri editoriali, le finalità dell’Associazione mirano a dare dignità e pari opportunità sociali a tutti i cittadini del nostro Paese.

Abbiamo più volte evidenziato la necessità di trovare occupazione per tutti, ed in particolare per i nostri giovani che sono costretti, loro malgrado, ad emigrare all’estero in cerca di un posto di lavoro dignitoso che gli consenta di realizzare il proprio progetto di vita.

La profonda crisi economica che ha colpito il mondo occidentale e che va avanti da oltre un decennio, ha provocato la fuga di centinaia di migliaia di giovani italiani verso altre nazioni alla ricerca di un lavoro.

L’Italia è un Paese che ha mille risorse, che purtroppo non vengono adeguatamente sfruttate da chi ha la responsabilità di amministrare la cosa pubblica. Settori importanti, come quelli del turismo, dell’agricoltura, dell’artigianato, dell’edilizia, del terziario e del commercio, che potrebbero essere i settori trainanti per la nostra economia, sono ormai stagnanti da molti anni e stentano a decollare.

Abbiamo denunciato più volte, sul nostro sito, l’incapacità politica e l’inerzia da parte di chi governa, che rispetto ai problemi della collettività non ha le giuste sensibilità e che, con il tempo, i vari problemi che affliggono il nostro Paese si accumulano sempre di più, di anno in anno, creando un divario sempre più netto tra i ceti socialmente deboli e la classe dominante, con il riaffiorare di nuove povertà.

Questa Associazione ha dovere morale di aggregare consenso tra i cittadini sui temi del lavoro, della sanità, della sicurezza, della giustizia e della legalità, per assicurare a tutti i cittadini di vivere una vita dignitosa nella propria nazione.

I nostri giovani non hanno più, purtroppo, punti di riferimento certi per essere indirizzati nelle loro professioni, e dopo aver terminato gli studi nel nostro Paese non riescono più a trovare un lavoro idoneo alle loro aspettative, considerato che hanno trascorso molti anni a studiare e a formarsi nel nostro Paese, rimanendo a carico dei genitori fino a 40 anni e oltre.

Il tasso di disoccupazione dei nostri giovani, nella fascia tra i 15 e i 24 anni, è tra i più alti d’Europa, con una percentuale di oltre il 37%.

Occorre una svolta e subito per cambiare passo dell’attuale sistema.

La classe politica e dirigente di questo Paese e chi ha la massima responsabilità di Governo, devono assumersi pienamente le proprie responsabilità, dando risposte concrete ed urgenti ai cittadini, evitando lacerazioni e disaffezioni verso le Istituzioni.

Raggiungere 10.000 like in soli 10 mesi non è stato per niente facile, ma ci siamo riusciti grazie alla tenacia e al contributo di tutti voi. Per questo desidero ringraziare tutti voi, per il vostro personale sostegno, in quanto avete consentito di dare visibilità al nostro progetto di cambiamento e rinnovamento del Paese.

Noi ci siamo, e siamo pronti ad intraprendere una battaglia di civiltà, finalizzata a far invertire la rotta a chi ci governa, affinché vengano apportati i giusti e necessari correttivi ad un sistema politico superato ed asettico, che non si cura adeguatamente della qualità di vita e di lavoro dei propri cittadini, che pagano le tasse e non si vedono corrisposti i servizi essenziali.

Gli ultimi 10 anni di profonda crisi economica hanno, di fatto, paralizzato le attività produttive con la chiusura di centinaia di migliaia di piccole e medie imprese e la delocalizzazione delle nostre aziende all’estero, tagliando centinaia di migliaia di posti di lavoro nel nostro Paese, che hanno pesato, e tutt’ora pesano sul bilancio delle famiglie degli italiani, che non riescono più ad arrivare a fine mese a causa di salari sempre più esigui. Al riguardo basti pensare che da oltre 8 anni non vengono rinnovati i contratti di lavoro dei pubblici dipendenti e che al contrario sono state tagliate le risorse alle forze dell’ordine e del soccorso pubblico.

L’Associazione “Sicurezza, Giustizia e Legalità – Osservatorio per l’Europa” si batterà con forza e con tutti gli strumenti a propria disposizione, sensibilizzando, con varie iniziative anche a carattere pubblico, chi amministra e governa gli enti locali, regioni e governo centrale, affinché vi sia un giusto e legittimo riconoscimento per tutti i cittadini ed in particolare per i disoccupati di tutte le fasce di età, costretti a vivere ai margini della società ed invano in cerca di lavoro.

Il nostro fine principe è quello di garantire più sicurezza, più legalità, più giustizia e più lavoro per tutti i nostri cittadini, perché dove c’è sviluppo e ricchezza c’è più sicurezza.

Il Governo che verrà ha una grande responsabilità politica e deve garantire un futuro migliore ai nostri cittadini, mettendo mano alle riforme strutturali che il nostro Paese richiede da tempo, per garantire alla collettività, una casa e una pensione dignitosa, in quanto le famiglie hanno il diritto di far studiare i propri figli e di vederli, un giorno, realizzati.

I nostri giovani hanno il diritto di avere un lavoro dignitoso e ben remunerato, per realizzare il proprio avvenire, in quanto senza giovani non c’è futuro. I giovani rappresentano la speranza di ogni nazione libera, democratica e civile.

Michele Alessi