Ti trovi in

Obiettivo lavoro

Caro presidente,
Sono il padre di un giovane laureato, molto e legittimamente preoccupato per il futuro dei nostri giovani, un patrimonio da non dissolvere in una sorta di impotenza ad una sostanziale risoluzione del problema.
Ho letto con estremo interesse il programma della Sua Associazione, in particolare per quel che concerne la questione centrale della inoccupazione giovanile, questione che sta assumendo ormai proporzioni critiche inusitate, mortificando attese e speranze, quantunque, sia detto con amarezza, la Costituzione esalti il ruolo centrale del lavoro.
Mi farebbe molto piacere conoscere le iniziative che l’Associazione ha ulteriormente in animo di prendere per contribuire al risanamento di tanta piaga,  fonte di rischio di aumento delle disuguaglianze e quindi di pericolosi conflitti sociali.

Caro lettore,
La ringrazio per l’attenzione e la fiducia. Il tema da lei proposto è quanto mai vicino alla sensibilità sociale, valore fondante della nostra Associazione. E’ in tal senso che non ci stanchiamo di esercitare un ruolo di coscienza critica in tutte le occasioni che abbiamo ed avremo di interloquire con istituzioni, forze politiche e sociali per individuare nuovi percorsi formativi volti all’inseriment
o nelle attività produttive delle nostre imprese, snellire davvero il mercato del lavoro pur nella necessità di armonizzare flessibilità e tutele, promuovere politiche fiscali funzionali all’obiettivo.
Continui a seguirci sul sito che vuole informare ed ospitare riflessioni, critiche costruttive, per un contributo responsabile al servizio del bene comune.
Un caro saluto.

Dott. Michele Alessi